PRIMA USCITA PUBBLICA PER HARRY E MEGHAN IN OCCASIONE DEGLI INVICTUS GAMES

Prima uscita pubblica per il Principe Harry e Meghan Markle, i due in occasione degli Invictus Games a Toronto si sono presentati mano nella mano per la gioia di fotografi e cameraman.


Inizialmente alla cerimonia inaugurale i due erano seduti lontani, Harry vicino a Melania Trump, mentre Meghan si trovava 20 posti più in là con un amico.
In occasione di una partita di tennis.





Harry e Meghan si sono presentati mano nella mano, si sono seduti vicini regalando sorrisi a favore di camera e mostrando la loro complicità.

Finalmente, anche il Principe Harry ha trovato una compagna che gli fa battere il cuore.
La coppia, si mostra in pubblico rilassata e sorridente, che sia la volta buona che vedremo anche Harry verso l’altare?
Per ora manca un bell’anello nel l’anulare di Meghan.
#STAYTUNED
S.M

C0C4BA81-AA32-4FB8-BBAA-092B2BD4B4FA

Articolo originale su SNIEPOGOSSIP

Bevande per disintossicare il fegato e perdere peso

È importante sottolineare che queste bevande sono molto efficaci, ma bisogna essere costanti nell’assumerle per poter ottenere i risultati desiderati, poiché non sono immediati*

La disintossicazione del fegato è un fattore determinante per tutte le persone che lottano contro il sovrappeso e l’obesità.

Quest’organo svolge circa 500 funzioni diverse all’interno dell’organismo, tra le quali spiccano la sua capacità di depurare il sangue, di facilitare la digestione dei grassi e di migliorare le funzioni metaboliche.

In seguito ad una cattiva alimentazione e del contatto costante con le tossine presenti nell’ambiente, la salute del fegato è spesso a rischio, il che riduce il funzionamento ottimale con il quale realizzare tutti i suoi compiti.*

È proprio per questo motivo che vi consigliamo di adottare un rimedio depurativo grazie al quale eliminare tutti i residui che influiscono sulle sue funzioni principali.

Oggi vi proponiamo 5 bevande “serali” dalle proprietà medicinali, che vi aiuteranno a disintossicare il corpo e a perdere perso.

Perché optare per delle bevande “serali” per la pulizia epatica?

La maggior parte dei rimedi disintossicanti si assume nelle prime ore del giorno, subito prima di fare colazione.

Al contrario, queste bevande vanno bevute la sera, poiché, stando a quanto sostenuto dalla Medicina Tradizionale Cineseil fegato lavora meglio tra l’1 e le 3 del mattino.

Donando al fegato i nutrienti contenuti in questi infusi subito prima di andare a dormire, è possibile migliorare le condizioni necessarie per un processo di pulizia completo e adeguato.

Di conseguenza, è possibile ottenere un metabolismo sano, riducendo così la quantità di tossine accumulate nel corpo e bruciando più grassi.

Articolo originale su Il Fatto Dal Web

Domenica Live, Asia Nuccetelli contro Giulia De Lellis: “Spero non si renda conto delle cose che sta dicendo sui gay” (VIDEO)

Giulia De Lellis e Asia Nuccetelli

Se pensavate che il confronto Giulia De Lellis / Asia Nuccetelli fosse finito l’anno scorso vi state sbagliando di grosso, dato che la figlia della Mosetti ha ancora molte cose da dire alla De Lellis, come appunto sottolineare il suo scivolone in merito ai gay (guai a chiederle un tiro di sigaretta!).
Basta teatrini televisivi che fungono da intermediari, spedite la Nuccetelli dentro la Casa e rendetela di nuovo una concorrente ufficiale.
Sai che ridere…

L’articolo Domenica Live, Asia Nuccetelli contro Giulia De Lellis: “Spero non si renda conto delle cose che sta dicendo sui gay” (VIDEO) proviene da BitchyF.

Articolo originale su BitchyF

7 rimedi naturali, alcuni dei quali gustosi, per alleviare gli spasmi muscolari

Di tanto in tanto tutti abbiamo dei crampi (spasmi muscolari) dovuti a molteplici ragioni. Si verificano più comunemente nelle gambe e nelle braccia, ma possono interessare anche altri muscoli del corpo. L’esercizio fisico intenso e altre attività stressanti giocano un ruolo importante, ma i crampi possono essere causati anche da altri fattori, quali i problemi di salute, la gravidanza o il ciclo mestruale. A volte i crampi possono comportare rischi per la salute. Scoprite quali sono i sintomi principali di tali rischi nel video sottostante.

[jwp_place]

Pazienza, riposo, stretching leggero e massaggi ai muscoli interessati possono aiutare ad alleviare il dolore.

800-418_mishci_bolyat_body

In aggiunta a ciò, la natura ha da offrire qualcosa per i nostri muscoli doloranti.

  1. Camomilla

800-418_mishci_bolyat_1_romashka

I benefici della camomilla per la salute sono conosciuti da secoli. A quanto pare, la camomilla può essere utilizzata anche per alleviare i dolori muscolari. Se i muscoli fanno male, massaggiare con olio essenziale di camomilla.

  1. Succo di ciliegia

800-418_mishci_bolyat_2_vishnya

Non solo è gustoso, ma le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie di cui è ricco fanno bene ai muscoli. Questa affermazione è sostenuta da una ricerca: uno studio mostra che il succo acido della ciliegia aiuta ad alleviare il dolore muscolare durante e dopo la corsa.

  1. Frullati di mirtillo

Ed ecco un altro rilassante muscolare squisito! Un recente studio ha riscontrato che bere un frullato di mirtillo prima e dopo gli allenamenti ha effetti positivi sul recupero da danno muscolare. Come le ciliegie, i mirtilli sono conosciuti per le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

  1. Pepe di cayenna

Il pepe di cayenna contiene capsaicina, una sostanza che aiuta i muscoli a rilassarsi. È consigliato a persone che soffrono di fibromialgia e artrite reumatoide. Questo pepe può essere un’ottima aggiunta al vostro cibo: è disponibile anche sotto forma di capsule e pomate. È possibile applicare la pomata di pepe di cayenna sulle zone colpite dai crampi.

  1. Vitamina D

Esistono molte fonti naturali di vitamina D. Come tutti sappiamo, la luce del sole induce il nostro corpo a produrre vitamina D. Gli alimenti che contengono molta vitamina D sono: uova, pesce e latte arricchito. È anche disponibile come integratore sotto forma di pillole e di liquidi.

  1. Magnesio

Il magnesio deve essere sempre incluso nella dieta perché è molto importante per la funzione muscolare e nervosa. Il dolore muscolare è sintomo di carenza di magnesio. Assicuratevi di includere alimenti contenenti magnesio nella vostra dieta. Gli alimenti ricchi di magnesio sono: banane, mandorle, legumi e riso integrale.

  1. Riposo 

1

E da ultimo, ma non per importanza, bisogna sapere che il muscolo dolorante necessita di riposo. Bisogna dormire, idratarsi e non affaticare troppo il muscolo interessato. L’applicazione di pastiglie termiche o impacchi di ghiaccio sul muscolo aiuterà ad alleviare il dolore.

Articolo originale su Il Fatto Dal Web

Laura Torrisi accompagna la figlia a scuola, poi vola a Formentera

Vacanza hot per lei e il compagno Luca

Laura Torrisi accompagna la sua bambina a scuola per il suo primo giorno in seconda elementare, insieme a loro c’è anche Leonardo Pieraccioni impegnato a trasportare la cartella della figlia. L’attrice poi vola per un fine settimana a Formentera con il compagno Luca Betti per l’ultima vacanza estiva. In costume i due ritagliano qualche giorno di divertimento e passione tra baci e abbracci.

 

“Non era strano il suo ermetismo. Anche se sembrava espansiva e cordiale, aveva un carattere solitario e un cuore impenetrabile”. Gabriel Garcìa Màrquez

Un post condiviso da Laura Torrisi (@torrisilaura) in data:

Stasera CasaMika vince i Rose d’Or Awards |LEGGI

Laura Torrisi è pronta per l’inizi della scuola di Martina, che quest’anno frequenta la seconda elementare. Per il primo giorno sono presenti entrambi i genitori. Sui social le tenere parole di incoraggiamento di mamma Laura: “Penserai di non farcela, ma ce la farai. Ogni volta che pensavi di non farcela, ce l’hai fatta. E allora alza la testa e cammina come se il mondo stesse aspettando solo te.”

 

Penserai di non farcela, ma ce la farai. Ogni volta che pensavi di non farcela, ce l’hai fatta. E allora alza la testa e cammina come se il mondo stesse aspettando solo te. Cit. #2elementare #primogiornodiscuola #inboccaallupoamoremio #❤️.

Un post condiviso da Laura Torrisi (@torrisilaura) in data:

L’attrice poi si concede un breve viaggio romantico a Formentera con la sua dolce metà. Malta, Baleari, Provenza e Sud Africa sono i luoghi toccati dalla coppia da quando ha ufficializzato la relazione lo scorso febbraio.

Beppe Fiorello: “Non farò l’attore per sempre” |LEGGI

 

Tomb Raider, trailer con alicia |LEGGI

La Torrisi e Betti si tuffano dallo yacht, impennano sulle moto d’acqua e si scambiano lunghi baci accompagnati da avvinghiamenti mozzafiato. Seduti sul lettino, Luca bacia il ventre della sua Laura, perfetta nel suo bikini in jeans che evidenzia delle curve esplosive, chissà che non ci sia una cicogna in arrivo.

L’articolo Laura Torrisi accompagna la figlia a scuola, poi vola a Formentera proviene da Rumors.it.

Articolo originale su Rumors.it

Convegno: Siria trincea d’Europa

La guerra in Siria passerà alla Storia come il conflitto in cui un piccolo Stato ed un piccolo Esercito sono riusciti a sconfiggere le forze mercenarie di più forti nazioni coalizzate nel piano di Washington teso al rovesciamento del Governo di Bashar al-Assad e dello smembramento della nazione siriana.

Il piano è fallito e nella Storia rimarranno le battaglie epiche come quella che si sta concludendo in questi giorni a Deir Ezzor, località strategica nel centro della Siria, dove le formazioni dell’Esercito siriano (SAA), la Forza Tigre ed i reparti paracadutisti, si sono attestati entrando nel perimetro della città, hanno messo in scacco e chiuso in una sacca le rimanenti forze dei gruppi terroristi. Washington, Tel Aviv e Rijad sono nella confusione e nel panico, i loro terorristi mercenari sono in rotta ed i loro piani si sono sbriciolati davanti alla ferma determinazione dei soldati siriani e dell’aviazione russa.

Convegno sulla Siria a Modena il 7 di Ottobre presso il Circolo “La Terra dei Padri”, Sarà presente l’attivista siriano Ouday Ramadan ed un esponente del Governo di Damasco, il capo delle comunità religiose siriane, Alì Hassan Ramadam.

Articolo originale su controinformazione.info

I sovranisti e la sfida sinistra della globalizzazione

Il successo in tutta Europa, dall’Ungheria alla Francia, dall’Austria alla Polonia, dei movimenti sovranisti segna un colpo durissimo nei confronti dell’ideologia della fine capitalistica della Storia, delle ambizioni globaliste delle finanza internazionale, delle velleità egemoniche del grande capitale transnazionale e della cultura politica della sinistra mondialista e cosmopolita.

Un successo che trae origine e si alimenta appunto dal divorzio intervenuto, già dalla fine dgli anni sessanta del XX Secolo, tra sinistra e classi popolari. Un successo che segna l’emergere del malcontento  di quei ceti sociali sradicati dai processi di globalizzazione e, secondo la vulgata mediatica dominante, spinti da pulsioni razziste, scioviniste e omofobe che avrebebro votato per i movimenti sovranisti in spregio alle “pussy generation” di New York, di Parigi o di Berlino che la stessa Hillary Clinton ed il ceto progressista ebbe a definire, sprezzantemente, “deplorables”, deplorevoli.

La sfida dei tempi presenti e futuri, lo schieramento sovranista contro le elites finanziarie e globaliste che controllano l’economia globale e condizionano la vita politica degli Stati, sono descritte nell’opera di Paolo Borgognone “Deplorevoli” che verrà presentata a Modena, presso il Circolo La Tera dei Padri”.

Conferenza con Paolo Borgognone per il giorno 30 Settembre, ore 17,30, a seguire aperitivo e cena comunitaria.

Articolo originale su controinformazione.info

9 Abitudini Che Devi Attuare Per Evitare Il Morbo Di Alzheimer E Le Altre Malattie Da Demenza

9 Abitudini Che Devi Attuare Per Evitare Il Morbo Di Alzheimer E Le Altre Malattie Da Demenza

In medicina il destino esiste e si chiama genetica: per certi versi il nostro futuro è determinato dalla storia della nostra famiglia, in particolare per quanto riguarda le malattie che si presentano frequentemente tra i familiari. Fortunatamente al giorno d’oggi la genetica non ha l’ultima parola, perché esistono strategie preventive che permettono di evitare, ritardare o comunque moderare le malattie.

Anche l’Alzheimer cade tra le patologie ereditarie per le quali esistono dei fattori di rischio che possono essere controllati per ritardare o evitare del tutto la malattia e le altre forme di demenza. *

Depressione, apatia, difficoltà a ricordare nomi, eventi o conversazioni recenti: questi soni i campanelli d’allarme a cui badare.

I fattori di rischio che possono essere tenuti sotto controllo sono:

  • alimentazione sregolata e carenza di vitamine
  • anomalie nel funzionamento della tiroide
  • colesterolo alto, pressione arteriosa elevata, diabete non compensato
  • fumo
  • sedentarietà
  • alcol
  • lesioni o colpi alla testa gravi

Preso atto di questi fattori di rischio è ragionevole apportare dei cambiamenti al proprio stile di vita, a maggior ragione se esiste un fattore ereditario.

9 abitudini quotidiane che riducono il rischio di Alzheimer

  • Assumere vitamina D: sono numerosi gli studi che associano bassi livelli di vitamina D all’Alzheimer. Il corpo produce vitamina D a seguito dell’esposizione al sole, per questo è raccomandabile trascorrere almeno 15 minuti al giorno al sole. Altrimenti la si può assumere attraverso l’alimentazione (pesce, burro, uova) o gli integratori.
  • Allenare il cervello: tenere il cervello in esercizio ritarda il processo di invecchiamento che porta alla demenza e allo sviluppo del morbo di Alzheimer. Uno studio dimostra che le persone bilingue hanno meno possibilità di avere malattie legate alla senilità, così come quelle che eseguono regolarmente cruciverba o qualsiasi altra attività che coinvolga l’intelletto.
  • Fare attività fisica: l’attività cardiovascolare migliora lo stato di salute del cervello e riduce il rischio di sviluppare malattie legate alla demenza. È anche un ottimo modo per tenere sotto controllo la pressione alta, il colesterolo e il diabete. Sono sufficienti 30 minuti di movimento moderato per restare in forma.
  • Moderare l’assunzione alcol: alcuni effetti dell’alcol sul cervello sono molto simili a quelli provocati dal morbo di Alzheimer. Dopo debiti approfondimenti, numerosi studi hanno confermato la correlazione tra i due aspetti. Eliminare o ridurre la quantità di bevande alcoliche aiuta a migliorare il generale stato di salute oltre che prevenire l’Alzheimer.
  • Proteggere la testa da lesioni: alcuni casi di Alzheimer sono seguiti a gravi lesioni alla testa che causato amnesia per più di 30 minuti. Il 50% di questi traumi sono stati causati da incidenti automobilistici ma non sono gli unici eventi in cui possono accadere: è bene proteggersi il capo con il casco durante gli sport in cui è possibile cadere (bicicletta, arrampicata sportiva, pattinaggio…).
  • Coltivare i rapporti: condurre una vita solitaria aumenta la possibilità di sviluppare forme di demenza tra cui Alzheimer. Lo dice uno studio olandese che dimostra come l’isolamento sociale e la mancanza di contatti esterni accelerino la degenerazione del cervello.
  • Assumere vitamina B: questo gruppo di vitamine contribuisce a ridurre i livelli di omocisteina, una molecola che danneggia il sistema cardiovascolare. Si trova nei cereali integrali, nei molluschi, nei legumi, nelle noci e nei funghi.
  • Smettere di fumare: il fumo intacca numerosi ambiti del corpo umano e contribuisce allo sviluppo di malattie di demenza. Ciò che è allarmante è il fatto che è sufficiente respirare aria contaminata ed essere un fumatore passivo per essere interessati alle conseguenze per la salute. Smettere di fumare è sempre positivo, anche se il vizio dura da molti anni.
  • Badare ai numeri: mai come in fatto di salute i numeri sono importanti. Conoscere i livelli standard di glicemia, pressione e colesterolo è fondamentale per sapere come curarsi e cosa cambiare della propria vita. Tenere a bada questi numeri vi aiuterà a ritardare o eliminare malattie legate alla demenza, tra cui l’Alzheimer.
Articolo originale su Il Fatto Dal Web

Sequestratate migliaia di monete false da 1 euro e 2 euro…I Carabinieri spiegano come non farsi fregare…

Sequestrate migliaia di monete da 1 euro e 2 euro da parte dei Carabinieri soprattutto in questo periodo estivo e tra i vacanzieri.*

Tutto questo è successo in Campania ma il tutto si sta sviluppando in tutta Italia e soprattutto nelle località estive.

Il periodo estivo è quello più a rischio per la presenza dei turisti nel territorio. Il colonnello Florimondo Forleo, infatti a dichiarato: “Soprattutto per la presenza di turisti stranieri, meno attenti a questo tipo di rischi.

La nuova frontiera per i falsari sono proprio le monete, che sono facili da commerciare e suscitano meno attenzione”.

Le monete sembrano uguali e perfette alle originali, bisogna concentrarsi per capire il trucchetto, oppure bisogna adottare un metodo infallibile.

Proprio Forleo ha dato la soluzioni a tali interventi: “Basta vedere se sono attirate da una calamita se si attaccano sono vere.

I falsari non riescono a riprodurre il magnetismo, che la Zecca ottiene con un procedimento particolare e che serve a far riconoscere le monete delle macchinette. In commercio ci sono dei piccoli bastoni con una calamita a una estremità, li usiamo anche noi”.

Fonte: liberoquotidiano

Articolo originale su Il Fatto Dal Web

POI SCOPRI CHE I FRANCESI “AMMORBIDISCONO” LE CONDIZIONI DI DETENZIONE DI SALAH ABDESLAM… (Ma va là)

Articolo originale su https://www.piovegovernoladro.info/2017/09/15/scopri-francesi-ammorbidiscono-le-condizioni-detenzione-salah-abdeslam-va-la/

Le condizioni di detenzione dell’unico sopravvissuto del commando dell’attentato del novembre 2015 a Parigi sono state ammororbidite.

Salah Abdeslam, in carcere da un anno e mezzo a Fleurys Merogis, nella sua cella è video sorvegliato 24 ore su 24 e negli ultimi mesi ha iniziato a manifestare segni di paranoia, prostrazione e irritabilità, mentre continua ad affondare nel suo mutismo totale. La procura di Parigi e l’amministrazione penitenziaria hanno quindi deciso di intervenire nell’interesse dell’inchiesta, nella paura appunto che il detenuto potesse commettere il suicidio prima dell’inizio del suo processo che comincerà entro la fine dell’anno.

Abdeslam, 28 anni, è l’unico detenuto in tutta la Francia a essere sorvegliato 24 ore su 24. Durante l’ultimo mese ha mostrato segni allarmanti riguardo al suo stato di salute mentale.

È stato quindi rimosso il vetro di separazione della sala visite in modo che possa essere più i contatto con i suoi cari (dopo ogni visita viene regolarmente perquisito) e gli è stato concesso uno spazio isolato per passeggiare sui tetti due ore al giorno, una al mattino e una nel pomeriggio. Inoltre ora può anche pregare nella sua cella, con un tappeto da preghiera e una copia del corano.

Continua invece il divieto di parlare con gli altri detenuti, per paura che il soggetto possa scambiare informazioni oppure fare proselitismo.

Attentato del 13 novembre 2015 a Parigi

A meno di un anno della strage di Charlie Hebdo, un commando di attentatori kamikaze ha colpito sei volte in 33 minuti nella notte del 13 novembre a Parigi.
Un attacco terroristico senza precedenti in Francia quello di quel venerdì sera, che ha causato la morte di 129 persone. Oltre a sparare a raffica nelle strade e contro le persone sedute all’aperto nei tipici locali parigini, il commando è entrato nel locale Bataclan dove era in corso un concerto, scatenando una carneficina.

Fonte: qui

L’articolo POI SCOPRI CHE I FRANCESI “AMMORBIDISCONO” LE CONDIZIONI DI DETENZIONE DI SALAH ABDESLAM… (Ma va là) sembra essere il primo su Piovegovernoladro.