Esplosione in metropolitana Londra ripiomba nel terrore Ci sono feriti e contusi

Londra, fiamme e fumo su un vagone della metropolitana: evacuata la stazione di Tower Hill

A poco più di una settimana dall’attentato alla stazione di Parson’s Green, torna la paura nella metropolitana di Londra. Un piccolo ordigno ha sprigionato una fiammata poi fumo su un vagone presso la centralissima stazione di Tower Hill, che è stata immediatamente evacuata. Tra i passeggeri che si sono accalcati verso le uscite si è scatenato il panico e nella ressa alcune persone sono rimaste contuse. Nessuno, per il momento, sarebbe rimasto ferito o contuso in conseguenza di quello che appare come l’ennesimo atto di terrorismo ai danni della “tube” londinese, che è evidentemente tornata a essere bersaglio preferito dei cosiddetti “lupi solitari” dell’Isis.

http://www.liberoquotidiano.it/

L’articolo Esplosione in metropolitana Londra ripiomba nel terrore Ci sono feriti e contusi proviene da Actionweb24.com.

Articolo originale su Actionweb24.com

DRAMMA IN ITALIA La malattia che storce il pene “Un male irreversibile”: ecco come si può prevenire

Le Peyronie, la malattia che storta il pene: come prevenirla

Curvatura e accorciamento del pene, dolore e difficoltà durante l’erezione. Insomma, cose brutte. Per i maschi ma anche per le donne che li frequentano. In Italia – riferisce prontamente Leggo – la malattia di La Peyronie colpisce il 7% degli uomini tra i 50 e i 70 anni, causando problemi non da poco.

Una vera piaga sociale e sessuale. Un morbo temuto dai maschi più della caduta dei capelli. “Fino ad oggi le opzioni terapeutiche ambivano a stabilizzare la condizione clinica del paziente e ad evitarne il progressivo peggioramento – spiega Nicola Mondaini, consigliere nazionale della Società italiana di andrologia -. Le prime evidenze relative all’utilizzo di un nuovo farmaco indicato nel trattamento di uomini adulti affetti da malattia di La Peyronie, la collagenasi di Clostridium histolyticum, confermano i risultati ottenuti nei trial clinici”.

“A sei mesi dall’arrivo in Italia del farmaco”, si legge ancora, “sono stati trattati oltre 50 pazienti: nella casistica relativa a circa 30 pazienti da me trattati si è verificato un miglioramento da 10 fino a 40-50 gradi della curvatura del pene”. 

“Guardiamo con interesse gli sviluppi della terapia con collagenasi per i pazienti affetti da malattia di La Peryonie e siamo contenti di poter diffondere i primi dati positivi al nostro Congresso di andrologia – ha spiegato Alessandro Palmieri, presidente della Società italiana di andrologia -. Grazie all’azione anti-fibrotica della collagenasi, si blocca il peggioramento della malattia, garantendone il miglioramento. Auspichiamo che questa terapia possa portare gradualmente alla scomparsa dell’intervento chirurgico, che, fino ad oggi, era l’unica soluzione possibile ma effettuabile solo per i casi più gravi, quindi circa nel 10% dei pazienti”.

http://www.liberoquotidiano.it/

L’articolo DRAMMA IN ITALIA La malattia che storce il pene “Un male irreversibile”: ecco come si può prevenire proviene da Actionweb24.com.

Articolo originale su Actionweb24.com

ESCLUSIVO!! La California si prepara per un Attacco Nucleare da parte della Corea del Nord!!

La Corea del Nord sta preparando un attacco e trasferendo gli aeromobili nella costa orientale del paese. L’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap ha riferito che il paese comunista ha inoltre adottato ulteriori misure per migliorare la sua capacità di difesa.

Risultati immagini per World Fear North Korea's Air Force

La Corea del Nord accusa gli Stati Uniti di aver dichiarato guerra al paese e minaccia di aprire il fuoco contro i bombardieri americani a lungo raggio. Solo questo fine settimana gli USA avevano inviato bombardieri a lungo raggio in Corea del Sud e vicino ai confini dellla Corea del Nord. Fu la prima volta in questo secolo che aerei da caccia e bombardieri americani volavano fino a nord della zona demilitarizzata che separava la Corea del Nord dalla Corea del Sud. I commenti del presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel fine settimana erano chiaramente una dichiarazione di guerra, ha detto il ministro degli Esteri della Corea del Nord Ri Yong-ho  dopo  l’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.

Risultati immagini per World Fear North Korea's Air Force

caccia bombardieri USA sorvolano il confine della Corea del Nord

“Le manovre massicce degli USA disposte in prossimità della Corea del Nord sono apparentemente intese a perseguitare il leader della Corea del Nord (Kim Jong-un), per provocarlo in qualche azione sgradevole”, cosi ha dichiarato qualche giorno fa Mikhail Ulyanov, capo del dipartimento per la non proliferazione e il controllo delle armi del ministero degli Esteri russo, citato dall’agenzia di stampa Interfax.

Notando l’aumento della minaccia della Corea del Nord, il Centro comune di informazione regionale di Los Angeles in California ha pubblicato un bollettino avvertendo che un attacco nucleare alla California meridionale sarebbe “catastrofico” e sono stati sollecitati i funzionari della regione a sostenere i loro piani di risposta agli attacchi nucleari da parte della Corea del Nord.

Immagine correlata

Il rapporto cita la prova di fine luglio della Corea del Nord di un missile balistico intercontinentale che potrebbe, in teoria, raggiungere la costa occidentale degli Stati Uniti. “I video di propaganda della Corea del Nord sono caratterizzati dalla visione di scene riguardanti rovine di San Francisco e di Washington dopo un attacco nucleare”, dice il documento.

Il bollettino del “Nuclear Attack Response Considerations” di 16 pagine è datato 16 agosto ed è siglato per “solo uso ufficiale”. E ‘stato diffuso lo scorso mese a Los Angeles, sia a livello locale, statale, oltre in tutto il Dipartimento di Homeland Security e altre agenzie federali in tutto il paese.

Gran parte delle informazioni contenute nella relazione si basano su fatti noti circa gli effetti di un esplosione nucleare, inclusi gli effetti delle radiazioni, l’eventuale presenza di comunicazioni disabilitanti dell’impulso elettromagnetico e gli effetti distruttivi della prima esplosione sulla vita umana e sulle infrastrutture.

La California sta già preparando per un attacco nucleare coreano

Immagine correlata

“Le conseguenze di un attacco nucleare nella California meridionale sarebbero catastrofiche”, dice la relazione. “Tuttavia, le entità governative e i primi responsabili dovrebbero rimanere operativi per preservare la vita umana, mantenere l’ordine e aiutare nel processo di recupero”.

Il rapporto, rivolto in gran parte alle agenzie locali, statali e federali e ai primi intervistati situati nella regione di Los Angeles, osserva che il governo federale sarà probabilmente di aiuto limitato immediatamente dopo un’esplosione nucleare.

A cura della Redazione Segnidalcielo

Articolo originale su Segni dal Cielo

L’ULTIMA PERLA DELL’EX PRESIDENTE NAPOLITANO: “ANGELA MERKEL PAGA IL SUO CORAGGIO SUL TEMA DELL’IMMIGRAZIONE” (Ma va là!)

“Se la Cdu-Csu ha perso così tanti voti e se il partito di estrema destra antieuropeo ha avuto successo è perché la Cancelliera, per quanto possa aver usato toni prudenti nel corso della campagna elettorale, in realtà ci è arrivata sull’onda di scelte molto corrette e coraggiose, sull’integrazione europea, sui profughi e nel duro confronto con il presidente americano Trump”. Giorgio Napolitano, ex presidente della Repubblica analizza il risultato delle elezioni tedesche in una intervista al Corriere della Sera. Per Napolitano, insomma, le scelte della Merkel in particolare per quel che riguarda l’immigrazione sono “coraggiose”, e non scelte semmai “suicide”, come dimostra il tracollo alle urne.

“C’è stata una implosione del sistema politico tedesco – prosegue l’ex capo dello Stato -, con l’ingresso di sei partiti al Bundestag. Anche se non è la prima volta che un partito di estrema destra entra nel Parlamento, successe infatti già nelle prime tre elezioni federali, il fenomeno AfD si inscrive in un quadro più generale europeo. Ma non c’è dubbio che sia finita la stabilità di governo affidata alle alleanze fra tre, poi quattro partiti. Ora c’è una frammentazione che renderà difficile la formazione di maggioranze sostenibili. Qualcuno potrà dire che assistiamo a una relativa normalizzazione sul piano degli scenari europei, ma non c’è dubbio che occorrerà fare i conti con una forza di guastatori, una destra reazionaria nemica dell’Europa”, aggiunge.

L’ex capo dello Stato sottolinea che adesso “sarà importante che qualsiasi alleanza di governo, quella tra Cdu-Csu, liberali e Verdi o una eventuale Grosse Koalition al momento poco probabile, ribadisca con forza l’orizzonte europeista della Germania, che si è arricchito grazie alle posizioni assunte dalla signora Merkel. L’augurio è che non ci sia alcuna posizione frenante se non ostile di fronte alle prospettive di maggiore integrazione in Europa”.

Il crollo della Spd, infine, impone la necessità di un “rinnovamento profondo”. “Le forze socialdemocratiche – ricorda Napolitano – sono sempre state all’avanguardia del processo di integrazione in Europa. Quella attuale è una crisi organica, di partiti che hanno smarrito la loro funzione. Ma è anche una crisi culturale profonda: c’è uno scadimento evidente nella qualità dei gruppi dirigenti dei partiti della sinistra“.

Fonte: qui

L’articolo L’ULTIMA PERLA DELL’EX PRESIDENTE NAPOLITANO: “ANGELA MERKEL PAGA IL SUO CORAGGIO SUL TEMA DELL’IMMIGRAZIONE” (Ma va là!) sembra essere il primo su Piovegovernoladro.

Articolo originale su Piovegovernoladro

LO SCENARIO CATASTROFICO DOPO LA GERMANIA PREVISTO DA TREMONTI: “CONTI PUBBLICI, ITALIA ATTENTA. IL TEMPO DELLE CICALE È FINITO”

“E’ molto probabile che Merkel torni a Deauville, quando annunciò che i debitori avrebbero pagato senza aiuti pubblici. Salvo correggersi subito, annunciando la misteriosa crisi del debito sovrano europeo. Credo che potrebbe tornare ad una politica che identifichi i debitori come soggetti che devono pagare ed è quindi possibile che abbia fine la stagione delle cicale e che le condizioni finanziarieper l’Italia si inaspriscano“.

All’indomani del voto in Germania e rispondendo al segretario del Pd Matteo Renzi che ha rilanciato lo slogan “tornare a Maastricht”, liberando 30-50 miliardi in deficit, Giulio Tremonti ha spiegato in una intervista a La Stampa che “forse Renzi ha dimenticato che a Maastricht è morto D’Artagnan.

Il segretario del Pd ha una profonda conoscenza politica ed economica ma ignora un dato essenziale: nei tempi presenti i vincoli di bilancionon li mette più l’Europa ma la realtà. È finita l’era coloniale. Nessun Paese a lungo può produrre più deficit che Pil. Questo vale per la Germania e ovviamente anche per le cicale”.

Fonte: qui

L’articolo LO SCENARIO CATASTROFICO DOPO LA GERMANIA PREVISTO DA TREMONTI: “CONTI PUBBLICI, ITALIA ATTENTA. IL TEMPO DELLE CICALE È FINITO” sembra essere il primo su Piovegovernoladro.

Articolo originale su Piovegovernoladro

LA NUOVA ROTTA DEI MIGRANTI: IN 100 SBARCANO IN SARDEGNA DALL’ALGERIA #STOPINVASIONE

Ora i migranti partono dall’Algeria e sbarcano in Sardegna. Nelle ultime 24 ore ne sono approdati più di 100 nelle coste della provincia di Cagliari e nel Sulcis.

Una situazione d’emergenza che, secondo il deputato di Unidos Mauro Pili, non è altro che “l’effetto dell’accordo tanto decantato da Pigliaru e Minniti sulle rotte dall’Algeria verso il Sulcis. Si tratta di un vero e proprio fallimento su una rotta delicatissima considerato che proprio dall’Algeria si è registrato con certezza lo sbarco nel Sulcis di uno dei terroristi di Charleroi. Una rotta incontrollata e a forte rischio terrorismo”.

“È notorio – attacca Pili – che dall’Algeria non può esserci una migrazione economica e tantomeno di guerra e quindi i pericoli sono decisamente più rilevanti. Ormai è vera emergenza sbarchi nella costa Sud della Sardegna”. Secondo deputato di Unidos le istituzioni sono colpevoli di ignorare questa nuova rottta e accusa: “Gli ultimi sbarchi tra ieri notte e stamane sono la dimostrazione più eloquente del fallimento delle intese. Sessantadue solo ieri notte a Porto Pino in asse con la base militare. Poi altri 26 all’alba, altri 14 a Cagliari e poi 4 a S.Antioco e 4 a Domus de Maria”. Il deputato sardo porrà stamattina una nuova urgente interrogazione al ministro Minniti dopo che già nei mesi scorsi aveva presentato una serie di atti parlamentari con cui denunciava l’esistenza di questa nuova rotta.

“È evidente – ha detto Pili – che gli sbarchi di stanotte confermano che la rotta del Sulcis sarà sempre di più meta un vero e proprio assalto. È semplicemente gravissimo che non ci sia su quest’area nessun pattugliamento e che tutto avvenga con una normalità disarmante. Il sospetto che ci sia un’organizzazione che sta gestendo questa tratta è ora più che evidente”. “Le modalità dello sbarco, la frequenza e ora la consistenza sono segnali chiari di una gestione organizzata dei viaggi dall’Algeria. Sardegna, dunque, – ribadisce Pili – sempre più crocevia con il silenzio e la complicità di molti, dalla Regione allo Stato. È ora di reagire con azioni chiare e nette nel contesto internazionale per bloccare un’invasione priva di qualsiasi tipo di controllo e con grave rischio per infiltrazioni terroristiche”. “Tutto questo dimostra che l’Europa, anche attraverso la Sardegna, è un colabrodo per terroristi. Si tratta di terroristi che, espulsi da una parte, rientrano dall’altra. Questo – afferma Pili al giornale Today.it – conferma che si continua a negare in maniera irresponsabile che la rotta Algeria-Sardegna sia realmente un crocevia per terroristi. Gli elementi in mio possesso – come ho già dichiarato – confermano l’esatto contrario. Il ministro ne è a conoscenza e deve bloccare questo flusso incontrollato verso la Sardegna. Sono un rischio quotidiano e questa conferma del collegamento diretto tra terrorismo e questa rotta dovrebbe indurre ad un’azione concreta per stroncare questo crocevia”.

Fonte: qui

L’articolo LA NUOVA ROTTA DEI MIGRANTI: IN 100 SBARCANO IN SARDEGNA DALL’ALGERIA #STOPINVASIONE sembra essere il primo su Piovegovernoladro.

Articolo originale su Piovegovernoladro

Stefano Bettarini e Mara Venier avvistati insieme a Milano

Simona Ventura cosa ne penserà?

Stefano Bettarini e Mara Venier sono stati avvistati insieme in una nota pasticceria di Milano. Ma il pensiero va subito a Simona Ventura, cosa penserà dell’incontro tra la suocera e l’ex marito?

 

????Odio i cambi di stagione ????• #always #summer #sun #pool #sea #me #good #day #tuttosottocontrollo

Un post condiviso da •Stefano Bettarini• (@stefanobettarini1) in data:

Nel settimanale Chi, in edicola da mercoledì 27 settembre, Alfonso Signorini pubblica in esclusiva le fotografie, riprese oggi da Tgcom24, dell’abbraccio tra Stefano Bettarini e Mara Venier in una nota pasticceria di Milano.

 

Un incontro casuale tra la presentatrice televisiva e l’ex calciatore che potrebbe però far infuriare Simona Ventura. La Venier è sposata con Nicola Carraro, ovvero il padre di Gerò, compagno attuale della Ventura, precedentemente sposata con Bettarini. Dunque, la Venier è la suocera di Simona Ventura.

 

Ready to go @iblafilm #CHIMHAVISTO @giuseppefiorello @pierfrancescofavino #milan #italy #monday #outfit @elisabettafranchi #mood #home #happiness #lookoftheday #CMHV

Un post condiviso da Simona Ventura (@simonaventura) in data:

L’incontro tra suocera ed ex marito è avvenuto insieme ai rispettivi partner: Nicola Carraro appunto e Nicoletta Larini, a cui l’ex calciatore è legato da qualche tempo. Cosa penserà dunque Simona Ventura di questo affettuoso saluto?

L’articolo Stefano Bettarini e Mara Venier avvistati insieme a Milano proviene da Rumors.it.

Articolo originale su Rumors.it

‘Grande Fratello Vip 2’, Mario Serpa si scaglia contro le frasi pronunciate nella Casa: “L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì!”


La seconda edizione del Grande Fratello Vip sta facendo molto parlare di sé per delle frasi dette da alcuni concorrenti che stanno indignando il popolo del web.

È di queste ultime ore la polemica che riguarda il ciclista Ignazio Moser, il quale ha rivelato di avere un diario su cui appunta i nomi delle sue conquiste amorose (QUI tutti i dettagli); e ancora, le espressioni tutt’altro che leggere rilasciate da Jeremias Rodriguez nei confronti di Daniele Bossari (QUI l’articolo).

Giorni fa, inoltre, non sono passate inosservate le dichiarazioni durissime di Marco Predolin, Jeremias e Luca Onestini contro Cristiano Malgioglio (in QUESTO post il video). Per di più Predolin già dopo pochissimi giorni aver varcato la porta rossa della Casa, si era lasciato andare a delle frasi fraintendibili: “Non tutti i gay vogliono fare le donne, alcuni sono normali” (QUI il post in questione).

Non è da meno la bella ex corteggiatrice Giulia De Lellis, nei giorni scorsi ha fatto parlare di sé per una frase a riguardo delle adozioni gay: “Secondo me i figli dei gay, la maggior parte, diventa gay!” (QUI il post).

Giulia, inoltre, ha ricevuto critiche abbastanza feroci quando pochissimi giorni fa. parlando con i suoi compagni d’avventura, ha dichiarato: “Ma guarda che io ho delle ansie… per esempio quando io sto in discoteca e c’è uno che conosco di vista e magari mi chiede una sigaretta, non so se è gay o un drogato, che ne so, magari lo conosco poco e mi chiede la sigaretta, io pur di non fumarla più gliela lascio, dico ‘non mi va più’. Lo stesso con un cocktail, magari mi chiedono un goccio, io non dico di no, però poi glielo lascio…” (QUI il video).

Tutto questo clamore sul tema dell’omosessualità non ha lasciato indifferente Mario Serpa, ex corteggiatore del Trono Gay di Uomini e Donne. “L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì! Curatevi voi!” ha tuonato su Twitter l’ex commesso romano:

E voi, cosa ne pensate di tutte queste polemiche?

L’articolo ‘Grande Fratello Vip 2’, Mario Serpa si scaglia contro le frasi pronunciate nella Casa: “L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì!” proviene da Isa e Chia.

Articolo originale su Isa e Chia

Trono Gay, Alex Migliorini porta in esterna Claudio Merangolo e Matteo Mazzoleni (VIDEO)

Alex Migliorini Claudio Merangolo Uomini e Donne

La nuova puntata del Trono Gay di Uomini e Donne è andata in onda ed Alex Migliorini (oltre ad aver conosciuto e sbavato su Alessandro D’Amico) ha portato in esterna Claudio Merangolo (qua per vedere tutte le sue foto) e Matteo Mazzoleni.
Il primo (come è stato descritto dal suo “rivale”) è un modaiolo milanese con la “puzza sotto al naso”, mentre il secondo è un “contadino bergamasco” dalla battuta facile ed un po’ logorroico.
Farsi un’idea sui due è troppo presto, ma personalmente mi piacciono entrambi, anche se Matteo ha dalla sua parte quella spontaneità che ti conquista; caratteristica che a Merangolo manca.
Alex per adesso preferisce il milanese che durante l’esterna lo ha portato a fare un giro per Roma in vespa.

Esterna di Claudio e Alex:
Esterna Claudio e Alex

Esterna di Matteo e Alex:
Esterna Matteo e Alex

L’articolo Trono Gay, Alex Migliorini porta in esterna Claudio Merangolo e Matteo Mazzoleni (VIDEO) proviene da BitchyF.

Articolo originale su BitchyF

Grande Fratello Vip, scoppia la polemica tra Giulia De Lellis e Cecilia Rodriguez

Giulia De Lellis è una delle protagoniste indiscusse della seconda edizione del Grande Fratello Vip; la ventunenne ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha deciso di mettere in chiaro la situazione con Cecilia Rodriguez, con la quale, indirettamente, prima di entrare in casa c’erano stati alcuni attriti…

Giulia De Lellis, l’ex corteggiatrice di Andrea Damante a Uomini e Donne, è una delle protagoniste indiscusse della seconda edizione del Grande Fratello Vip; la più giovane della casa sta facendo molto discutere al di fuori della casa più spiata d’Italia; molti dei suoi fan la sostengono, ma molti utenti social hanno duramente criticato alcune delle sue esternazioni ritenute omofobe.

Per questa settimana la produzione del reality ha inoltre deciso che i due gruppi che per i primi 15 giorni hanno vissuto separatamente, chi a Tristopoli e chi nella casa ricca, dovranno iniziare a convivere tutti insieme nella casa ricca; così già dalle prime ore sembrano nascere i primi attriti, come le prime confidenze. Giulia De Lellis e Cecilia Rodriguez hanno colto la palla al balzo per chiarire una controversia pregressa tra loro. Prima di entrare in casa, Francesco Monte, ex tronista di Uomini e Donne e attuale fidanzato della sorellina Rodriguez, ha in più occasioni criticato duramente Giulia e il suo fidanzato Andrea, senza apparenti ragioni. 

La De Lellis dunque ha chiesto spiegazioni a Cecilia per il comportamento del fidanzato e l’esito della discussione è stato del tutto inaspettato per i telespettatori che si aspettavano lo scoppio di una bufera in casa; la Rodriguez ha puntualizzato che il fidanzato è rimasto male con Damante per via di una serata che il deejay avrebbe rifiutato a causa di accordi con l’agente; Monte sarebbe rimasto semplicemente male per la risposta negativa ricevuta da Andrea e così Francesco avrebbe iniziato a lanciare frecciatine social contro Giulia e il fidanzato. Dopo il chiarimento però la De Lellis e Cecilia si sono ripromesse di provare a conoscersi senza pregiudizi

Photo Credits: Mediaset Extra

L’articolo Grande Fratello Vip, scoppia la polemica tra Giulia De Lellis e Cecilia Rodriguez proviene da Velvet Gossip.

Articolo originale su Velvet Gossip